NKE Blog

BIM elemento critico dello smart building, delle smart city e delle smart home

Il BIM  smart building  smart city e smart home.jpg

Simulare il comportamento umano, la resa acustica, il comfort e l’abitabilità di elementi e spazi attraverso algoritmi e strumenti software avanzati: le capacità del BIM sono tali che si può parlare a ragione di progettazione cognitiva. Tutti i parametri della progettazione sono oggi oggetto di continuo cambiamento perché l’evoluzione in chiave smart degli edifici ma anche degli ambienti domestici e cittadini corre veloce.

Perché il BIM è indispensabile per progettare una casa, un edificio o una città intelligente, e quindi efficiente e sostenibile?

Il BIM-Building Information Modeling, o meglio il modello intelligente composto dal 3D più i dati, diventa il punto di partenza per entrare nel complesso mondo delle simulazioni, l’ultima frontiera da raggiungere per poter parlare di oggetti, macchine, case e città intelligenti.

Fino ad oggi il progettista non poteva realmente pensare un oggetto se non era in grado di disegnarlo. Con le nuove tecnologie software saremo in grado di chiedere e interrogare in nostri computer per avere, non tanto una soluzione, quanto “la soluzione ideale” per concretizzare le nostre idee.

Per un edificio potrà essere, ad esempio, il suo corretto orientamento, tra i mille possibili, in grado di ottenere il maggior efficientamento energetico. Oppure di un nodo strutturale, la forma migliore per reggere alle sollecitazioni senza sprecare materiale e ottimizzando le metodologie costruttive.

Questo è ciò che promette la progettazione generativa dove Autodesk sta investendo molte delle proprie risorse della ricerca e sviluppo. 

 

 
video academy bim - nke

Richiedi Informazioni